Vitamine da assumere per vitiligine

La vitiligine è una condizione autoimmune che distrugge le cellule che producono pigmento marrone nella pelle, causando la pelle a cambiare colore. Mentre non esiste una cura nota per la vitiligine, gli studi riguardanti il ​​trattamento vitaminico hanno fornito risultati misti, lasciando la questione delle vitamine da assumere per la vitiligine senza risposta.

Le carenze vitaminiche comuni nelle persone con condizioni autoimmuni come vitiligine includono l’acido folico, il B-12, il rame e lo zinco. Di conseguenza, i medici possono prescrivere supplementi vitaminici per fortificare o aiutare a stabilizzare il sistema immunitario in combinazione con altri trattamenti tradizionali di vitiligine.

Gli studi sulla carenza di vitamine B-12 e la vitiligine mostrano un’elevata incidenza di vitiligine tra individui con anemia perniciosa, una condizione che ostacola l’assorbimento del B-12. Tuttavia, non ci sono recenti studi che indicano che la vitamina B-12 o B-12 con acido folico, contribuire a migliorare la pigmentazione cutanea.

Studi epidemiologici hanno scoperto che le malattie autoimmuni aumentano a seconda della latitudine, suggerendo che la sintesi della vitamina D possa svolgere un ruolo nello sviluppo di queste malattie, secondo l’Istituto Linus Pauling. I risultati di diversi studi suggeriscono inoltre che un’adeguata assunzione di vitamina D possa ridurre il rischio di malattie autoimmuni. A tal fine, i medici dovrebbero testare i vitiligine per la carenza di vitamina D e prescrivere i supplementi di conseguenza.

Uno studio che compare in “Veterinary Record” ha esaminato bufali e bovini da latte in India con leucoderma, un altro nome per vitiligine. I ricercatori hanno scoperto che un trattamento che unisce rame e zinco ha migliorato leucodermi moderati entro 10 giorni. Purtroppo, il 20 per cento degli animali recuperati è ricaduto poco dopo il trattamento terminato.

Deficit di vitamina

Vitamina B12 con acido folico

Vitamina D

Rame e zinco