Quale esercizio si sbarazza di ali del braccio flaccido?

Quando alzate il braccio in onda e la carne tra la tua ascella e il gomito continua a sbattere nella brezza, è il momento di sintonizzare i tricipiti. Anche se il braccio è una combinazione di grasso, pelle sciatta e muscoli non tonificati, l’esercizio dei tricipiti può ripristinare forma e tono alle spalle delle braccia.

Il tricipite è un gruppo di tre muscoli che corre la lunghezza della parte posteriore del braccio, proveniente dall’alto sulla pala della spalla e inserendosi al gomito. La funzione primaria del tricipite è l’estensione del gomito, anche se svolge un ruolo minore nell’adduzione della spalla. Esercizi che estendono il gomito contro una resistenza sono i più efficaci per tonificare e modellare i tricipiti. Fai tre set da otto a 12 ripetizioni per esercizio per tonificare il braccio e ridurre il flab. Il peso che stai utilizzando deve essere sufficientemente impegnativo in modo tale che sia difficile completare le ultime due o tre ripetizioni in ciascun set.

Esercizi che eseguono un movimento di spinta nel corpo superiore assumono i tricipiti. I push-up eseguiti con le mani piantate leggermente verso l’interno dalle spalle mettono l’accento sui tricipiti. Iniziare con i muri spinti con i piedi piantati circa due piedi dal muro, le braccia davanti a voi con le palme contro il muro. Mantenete i gomiti vicino alle costole mentre espiate e spingete via, poi inalate mentre si lentamente si abbassa di nuovo verso il muro. Quando questo diventa troppo facile, spostatevi sul pavimento, partendo dai push-up del ginocchio e, alla fine, graduando a push-up completi del corpo. Assicurati di tenere i fianchi in linea con le ginocchia e le spalle, e non permettere loro di “tenda”.

Utilizzare una macchina a cavi con la puleggia posta in alto o un tubo di resistenza allentato su una barra alta per fare spingere i cavi. Il bar o la corda “V” sono i migliori allegati da utilizzare per questo esercizio. Stringendo l’attaccamento, stare con i piedi piantati sotto i fianchi, le ginocchia leggermente piegate e l’ombelico disegnato verso la spina dorsale. Colla i gomiti alle tue costole. Espirate mentre si raddrizzano i gomiti, estendendosi per quanto possibile. Inalare e lasciare lentamente i gomiti a piegarsi, tornando alla tua posizione di partenza. Non lasciare che i gomiti si allontanino dalla gabbia toracica.

Seleziona un manubrio che è abbastanza pesante da essere impegnativo per eseguire un’estensione tricepata. Seduto eretto su una panchina, afferrare il manubrio nella mano destra e estendere il braccio sopra. Mantenere il braccio superiore vicino all’orecchio, stabilizzandolo con la mano sinistra. Inalate e lasciate che il gomito si pieghi, lentamente abbassando il peso verso la parte posteriore centrale. Espirare e estendere il gomito, tornando alla tua posizione di partenza.

tricipiti

Esercizi di peso corporeo

Esercizi via cavo

Esercizi di peso libero