Che cosa è una dieta campione per qualcuno con colite ulcerosa?

Colite ulcerosa, una malattia infiammatoria intestinale, provoca infiammazione, irritazione e lesioni nella fodera del retto e del colon. Durante i periodi di sintomo di flare-up, che spesso comportano sanguinamento rettale, dolore addominale, stanchezza e perdita di fluidi o nutrienti, mangiare una dieta normale diventa difficile. Il rischio di malnutrizione aumenta con questa malattia perché influisce sul sistema digestivo, ma è possibile gestire i sintomi distruttivi con i cambiamenti dietetici e seguendo le raccomandazioni del medico.

Dietary Basics

La dieta non causa né cura la colite ulcerosa e non esiste alcuna dieta specifica per la condizione. Tuttavia, l’eliminazione di irritanti alimentari può contribuire a ridurre i disturbi del sintomo. Mantenere un registro di alimenti che causano sconvolgimenti digestivi e evita quei cibi quando si verifica una comparsa di sintomi. Mantenere una dieta equilibrata con alternative alimentari che non irritano il tuo colon. Bere molti liquidi per tutta la giornata per prevenire la disidratazione e consumare pasti piccoli ogni quattro ore per rimanere nutriti. Durante i disturbi del sintomo, potrebbe essere necessario diminuire l’assunzione di fibre da prodotti grezzi e grani interi, ma quando non si hanno sintomi, è possibile ritirare lentamente gli alimenti fibrosi alla vostra dieta.

Colazione per controllare la diarrea e il crampi

Una dieta a basso contenuto di fibre e basse percentuali riduce gli attacchi di diarrea e crampi addominali associati a colite ulcerosa. Seguire questo tipo di dieta per il breve termine e dopo la consultazione del medico, perché limita l’apporto nutrizionale. La colazione può includere 1/2 tazza di succo di mela, un uovo strapazzato con una fetta di pane bianco tostato e un lato di grani semplici. Il normale cereale caldo o freddo può sostituire le granaglie e si può aggiungere una fetta di formaggio alle uova se si può tollerare il latte. Scegliere il succo di mirtilli o succhi d’arancia tritati e senza pasta in alternativa al succo di mela. Portare il pane tostato con margarina o gelatina a basso contenuto di zucchero.

Pranzo a basso contenuto di grassi e a bassa fibra

Limitare i cibi ad alto contenuto di grassi saturi perché questi aumentano la quantità di rifiuti che passano attraverso il tuo colon. Scegliere i tagli ben cotti o teneri di carne e di latticini non grassi o a basso contenuto di grassi come tollerati. Il pranzo può includere un panino di tonno con una fetta di lattuga iceberg su pane bianco, 1/2 tazza di carote cotte sul lato e una banana media. Aggiungere una tazza di latte a basso contenuto di grassi o di succo di frutta per completare il pasto. Invece di pane, avvolgere il tonno in una pita di grano bianco o tortilla e optare per il salmone al vapore o il fardello come alternativa di pesce. Utilizzare erbe, pepe o salsa normale invece di sale per gustare cibi.

Idee per cena a basso contenuto residuo

Una servazione di 3 pezzi di pollo cotto al forno senza pelle bene con fagioli verdi cotti e un rotolo di cena a grana bianca. Aggiungere la crema di zuppa di funghi a bassa percentuale di grassi come un sugo per gustare il pasto. Se preferite le carni bovine, optate per una carne di manzo arrostita ben cotto con patate arrostite fresche e 1/2 tazza di riso bianco sul lato. Includere 1/2 tazza di pere in scatola, mela rossa o pesche in scatola come dessert.

Durante la remissione dei sintomi, introducete lentamente frutta cruda, verdure e cereali integrali nella vostra dieta uno alla volta. Se uno degli alimenti provoca dolori addominali, disturbi digestivi o complicazioni intestinali, smettere di mangiare quel cibo. Potrebbe essere necessario scoprire cosa funziona meglio per i sintomi su base trial e error. Consultare il proprio medico per raccomandazioni e referral dietologi come necessario. Aggiungere spuntini alla vostra dieta, come frullati di frutta fatta di yogurt, cracker graham, sherbet pianura o mela e una bevanda idratante, tra i pasti.

Ulteriori considerazioni dietetiche